Nuove NORME E PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
 

Il Parco è aperto tutti i giorni.
Per effetto del DPCM e nel rispetto delle norme, è OBBLIGATORIO PRENOTARE la propria giornata di visita in anticipo, per consentirci di controllare gli ingressi e tutelare la sicurezza di tutti, secondo il limite di disponibilità giornaliera. 

 

Vuoi sostenere i 1200 animali del Parco con una donazione? clicca qui.



CONSIGLI PER LA VISITA

Nelle giornate di grande affluenza possono formarsi code in entrata per la sezione Safari auto. Ti consigliamo di iniziare la visita dalla sezione Faunistico Pedonale (Fauna Park): è inclusa nel biglietto. Potrai visitare il Safari nel pomeriggio dello stesso giorno, entro l’orario di chiusura dello stesso, consultabile su www.parconaturaviva.it/orari 


Scarica la mappa del Faunistico 


mappa-faunistico-regolamento-hog-sett-1.jpg

 



Scarica la mappa del Safari  

 
mappa-safari-2018.jpg
 

MAPPA DINAMICA

Vuoi esplorare i sentieri e le strade interne al Parco, tramite la nostra mappa dinamica?

banner-satellite.png

Nuove NORME E PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
 

Il Parco è aperto tutti i giorni.
Per effetto del DPCM e nel rispetto delle norme, è OBBLIGATORIO PRENOTARE la propria giornata di visita in anticipo, per consentirci di controllare gli ingressi e tutelare la sicurezza di tutti, secondo il limite di disponibilità giornaliera. 

 

Vuoi sostenere i 1200 animali del Parco con una donazione? clicca qui.



CONSIGLI PER LA VISITA

Nelle giornate di grande affluenza possono formarsi code in entrata per la sezione Safari auto. Ti consigliamo di iniziare la visita dalla sezione Faunistico Pedonale (Fauna Park): è inclusa nel biglietto. Potrai visitare il Safari nel pomeriggio dello stesso giorno, entro l’orario di chiusura dello stesso, consultabile su  www.parconaturaviva.it/orari ​

 

STRUTTURA DEL PARCO

schema-struttura-pnv-2018.jpg

 



Parco Natura Viva è un grande giardino zoologico situato tra Verona e il Lago di Garda, nel comune di Bussolengo. Si estende su 42 ettari di verde boscoso delle colline moreniche e ospita 1500 animali di 200 specie diverse.

Il Parco è costituito da due sezioni.
  • Il Faunistico, percorso pedonale, è una grande area dove, attraversando i cinque continenti, si cammina tra i reparti degli animali: il 90% delle specie si può vedere da qui, la durata della visita è a discrezione del visitatore ma noi consigliamo dalle 4 alle 5 ore di visita. Sono disponibili diversi servizi e punti ristoro.
  • La sezione Safari è un circuito che si percorre con la propria automobile. Ha un accesso separato, ma sempre parte di Parco Natura Viva. Qui si attraversa l’habitat degli animali africani, rimanendo a bordo della propria auto. Il percorso auto dura all’incirca 40 minuti (dipende dal numero di auto di visitatori presenti) e non comprende punti ristoro.
Il biglietto di ingresso al Parco Natura Viva è unico, cioè comprende entrambe le sezioni, e può essere acquistato indifferentemente sul nostro shop online o presso una cassa o l’altra, quindi avrà validità giornaliera anche per la seconda sezione. Si può scegliere se visitare prima una sezione o l’altra, ma si consiglia di iniziare dal Faunistico (pedonale) nei giorni di particolare affluenza (dovuto alle file di attesa per l’ingresso al Safari auto nella mattinata di giornate festive o particolarmente affollate).
I parcheggi dedicati ai visitatori ospitano i mezzi nelle sezioni P2 P3 P4 (a pagamento). Il parcheggio P1 è dedicato ai visitatori abbonati, ai portatori di handicap alle bici e ai Bus ed è gratuito solo per queste categorie. 
            

La tua visita passo passo

L'ingresso del Parco è raggiungibile dalla rotonda situata in Località Quercia, lungo la Strada Provinciale 27 di Bussolengo; superate le bandiere dell’ingresso ti troverai subito di fronte ad un bivio: da sinistra si raggiungono i parcheggi e poi la sezione Faunistico, mentre da destra si raggiunge direttamente la cassa del Safari. 

 
guidaingresso.jpg

SEZIONE PEDONALE –  FAUNISTICO – FAUNAPARK

Parcheggiata l’auto, sali fino alla Cassa del Parco Faunistico: qui puoi acquistare il biglietto (valido anche per la Sezione Safari) o sottoscrivere l’abbonamento annuale. Nel piazzale esterno alla cassa si trova la statua di Pippo, l’ippopotamo che è stato il primo animale ospitato dal Parco alla sua apertura nel 1969. Di fronte, lo Shop offre in vendita il necessario per la visita e simpatici gadget.
 
  
guidaingressocassa.jpg

ENTRATI AL PARCO, VERSO I SENTIERI D’AFRICA

Appena superata la Cassa il primo passo è raggiungere i Sentieri d’Africa, il primo step della visita. Tieni la destra al bivio iniziale, supera i Flamingo Toilette e alcuni accessi ai punti ristoro del Parco, tra cui il ristorante Simba-Self e la frutteria Maromizaha (Food Truck). Vicino ad una caratteristica capannina masai, il portale dei Sentieri d’Africa ti condurrà verso la prima specie:

  
guidafinoaisentieri.jpg

Lungo i Sentieri d’Africa potrai ammirare diversi animali africani, come fosse una sorta di safari pedonale. Subito troverai un gigantesco reparto dove vivono assieme ippopotamo, rinoceronte e antilope nyala, e sullo sfondo potresti riuscire a veder passare i ghepardi. Proseguendo troverai leone e scimpanzè, fino a raggiungere l’Oasi Gombe, un punto ristoro in stile africano vicino al reparto dei suricati e di fronte all'isola degli scimpanzé:
 
guidasentieriafrica.jpg

 
La visita prosegue con una leggera salita ai reparti di cercopitechi barbuti, bertucce, antilopi springbok e sitatunga per terminare con la testuggine gigante africana. Successivamente si giunge all’ingresso dell’Area Madagascar, dove puoi ammirare varie specie di lemuri, tra cui lemure catta, lemure del bambù e lemure dal ventre rosso:

   
guidamadaga.jpg

A metà del percorso Madagascar si effettua una piccola deviazione: un “salto in Australia”, un percorso circolare in cui potrai vedere lo strano pappagallo kea, il casuario, l'emù, i wallaby, i canguri grigi orientali, i cigni neri e altri animali originari dell’Oceania:

  
guidaoceania.jpg


Si ritorna sul sentiero del Madagascar, dove  puoi ammirare fossa, vasa e il reparto dedicato all’indri, il raro lemure che non può essere ospitato negli zoo e che quindi il Parco tutela a distanza tramite progetti di conservazione e donazioni.  
indri-2018.jpg
Terminato il percorso ti troverai nuovamente all’Oasi Gombe: per proseguire la visita, infatti, è necessario ripercorrere i Sentieri D’Africa davanti a scimpanzè, leone e ippopotamo. A questo punto, usciti dai Sentieri d’Africa, sarai proprio davanti alla Frutteria Maromizaha - Food Truck - e all’area giochi e picnic Animaliadi. Una salita sulla sinistra conduce al Ristorante Simba-self: c’è tutto il necessario quindi per una bella sosta!

simba-parco-natura-viva.jpg
Dopodichè puoi riprendere la visita allontanandoti dai Sentieri d'Africa e camminando in direzione cammelli e Area Asia.   

ASIA – SUDAMERICA – EXTINCTION PARK

Entrati in Asia, troverai cammelli, gru della Manciuria e poi il ponte del reparto panda rossi. Dopo aver visto i cavalli di Przewalski, procedi verso la yurta e sulla destra troverai il primo dei tre osservatori dedicati alla tigre siberiana
guidaasia1.jpg

Prendendo la stradina vicino dell'osservatorio di legno, troverai altri due osservatori per la tigre siberiana (è un animale schivo, porta pazienza e mettiti alla prova, anche passando in diversi orari della giornata, per trovarla!), e i due osservatori dedicati al raro leopardo delle nevi.
Subito dopo, troverai una lunga stradina in salita, che passa accanto l'antilope cervicapra.
   
In cima alla salita ti aspettano grandi voliere dedicate ai rapaci: avvoltoio gipeto, avvoltoio capovaccaio, cicogna nera. Dopo il ponte di legno troverai sulla destra la voliera della cicogna bianca e sulla sinistra il corridoio con le voliere dell'avvoltoio reale indiano:
asia-2018.jpg

Appena usciti dal corridoio delle voliere fai una brusca svolta a destra, risali la collina e arriverai all’inizio del sentiero dedicato al Sud America. Qui troverai diverse specie di piccole scimmie sudamericane. Sotto una tettoia c'è l'area con distributori automatici e l’ingresso dell’Extinction Park.

    
guidaamerica1.jpg

L’Extinction Park si percorre iniziando dalla biforcazione destra del sentiero: in questo modo potrai vedere i modelli in ordine cronologico, dai primi animali emersi sulla terraferma ai primi dinosauri, per arrivare a giganti come lo spinosauro e il tirannosauro. Si prosegue con i grandi mammiferi del passato, e dopo l’indricoterio troverai un sentiero in salita sulla sinistra che conduce a Chelonia, l’area dedicata alla salvaguardia di rare tartarughe e testuggini. Scendendo si arriva alle estinzioni recenti e alla fine del percorso Extinction.

       
guidadino.jpg

Uscito dall’Extinction Park sei di nuovo in Sudamerica. Tieni la destra e scendi la collina, troverai il bradipo, l’ocelot e proseguendo dritto al bivio potrai vedere anche i cani dalla prateria. Alla fine di questo breve sentiero torna indietro e al bivio gira a destra: arriverai ad un corridoio dove potrai ammirare gli ibis rossi e i piccoli tamarini. Sulla destra si estende il grande reparto dedicato all’orso dagli occhiali.
guidamerica1234.jpg

    
Dopo il reparto orso ti aspetta Amazonas: la grande voliera dei pappagalli. Scendi il sentiero e ammira le diverse specie di ara. Il sentiero fa una curva e scende ancora, verso la serra: ma sulla curva puoi trovare l’area Manas Fast Food, con servizi, area giochi e punto ristoro.
  
guidamanas.jpg


SERRA TROPICALE - RETTILARIO – FATTORIA

  1920x500-house-of-giants-banner.jpg

Alla base della collina si trova la serra tropicale: House of Giants, la Casa dei Giganti. Dedicata al gigantismo e nanismo nel regno animale, House of Giants comprende alcuni modelli di specie giganti estinte in natura, e ospita al suo interno tante specie animali che potrai ammirare dal vero! I pericolosi draghi di Komodo, le rane freccia, i coccodrilli nani che nuotano in mezzo a tanti pesci variopinti, le enormi testuggini giganti delle Seychelles (se non sono in serra, vuol dire che sono andate a fare due passi nel prato antistante!), la lunghissima anaconda verde, decine di coloratissime farfalle giganti, le misteriose formiche tagliafoglia e per finire, dietro all'acquario dei pesci pacu, le veloci e simpatiche lontre giganti!


FATTORIA

Dopodichè ti aspetta la Fattoria: un’area dove si può entrare, e incontrare da vicino, caprette e tanti altri animali domestici come porcellini d’india, alpaca, pecore… Se non vuoi entrare in Fattoria, puoi superarla attraverso il sentiero in salita sulla destra
Attraversata la fattoria in direzione della collina, sulla sinistra, fai una piccola deviazione per vedere il crisocione.

fattoria-parco-natura-viva.jpg

 EUROPA - BOREALIA

A questo punto troverai le indicazioni per il sentiero dell’Europa: una via che procede verso sinistra e che ti permette di vedere, nel bellissimo contesto di un bosco di querce, i reparti di lince eurasiatica, lupo, gatto selvatico e muflone.Gli animali dei boschi sono molto bravi a mimetizzarsi: mettiti alla prova, e con un po' di pazienza riuscirai a trovarli!
   
guidaeuropa1.jpg


Alla fine del sentiero scegli il bivio in salita e tieni la destra: entrerai in Borealia, l’area dedicata agli animali del freddo, dove si trovano gufo delle nevi, renne e l’area picnic sotto gli ulivi. Il sentiero va a destra, inerpicandosi sulla sommità della collina di ulivi. Incontrerai il gufo delle nevi e il gufo siberiano. L'osservatorio dei lupi situato in alto è perfetto se vieni in orario di arricchimenti ambientali, poichè spesso i lupi stazionano in quella zona. In cima, c'è un'area picnic con tavoli e panche, e il reparto dell'oca delle nevi. Poi, scendendo la collina troverai uno degli animali emblematici delle zone fredde: la renna. Seguono i due osservatori del reparto dedicato al bisonte europeo, specie particolarmente importante per il Parco perchè da anni ci occupiamo in maniera diretta della sua reintroduzione in natura, e delle voliere con allocco degli Urali, ibis eremita e barbagianni.

    
guidaborealia.jpg

Scendendo ancora, potrai ammirare i fenicotteri rosa e poi, volendo, avviarti all’uscita del Faunistico, situata sulla destra.

FINE FAUNISTICO 



INIZIO SAFARI                                                                                                                            

Una volta terminata la visita della sezione pedonale, torna al parcheggio e prendi l’automobile, fai il giro della rotonda iniziale e questa volta tieni il bivio di destra: arriverai alla cassa della sezione auto, il Safari. Mostra il biglietto fatto in precedenza, ricevi il regolamento e inizia il tour delle specie: gelada, antilopi, gnu, giraffe, watussi, lemuri, mitterie... dopo la parte iniziale la strada inizia a salire e si incontrano altre antilopi, pecore africane e poi si arriva alla parte dedicata ai carnivori: iena maculata, leone, ghepardo e infine l’uscita. 
Non hai a disposizione la tua auto per percorrere la sezione Safari? Scopri il Servizio Jeep Safari.
   
safari-guida.jpg



PROMEMORIA PER LA TUA VISITA

Quando preparerai la tua visita ricordati di consultare i prezzi, gli orari di apertura e chiusura (che possono variare in base ad esigenze tecniche o meteo), i nostri servizi, le promozioni e il calendario eventi, per sapere cosa abbiamo organizzato per quel giorno e partecipare a laboratori e attività.
 

Vuoi saperne di più?


Mappatura delle difficoltà

    

Nuove NORME E PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
 

Il Parco è aperto tutti i giorni.
Per effetto del DPCM e nel rispetto delle norme, è OBBLIGATORIO PRENOTARE la propria giornata di visita in anticipo, per consentirci di controllare gli ingressi e tutelare la sicurezza di tutti, secondo il limite di disponibilità giornaliera. 

 

Vuoi sostenere i 1200 animali del Parco con una donazione? clicca qui.


Il Parco Natura Viva è diviso in due sezioni, entrambe incluse nel biglietto.
La sezione FAUNISTICO si visita a piedi, la sezione SAFARI si visita a bordo del proprio mezzo.
 
schema-struttura-pnv-2018.jpg


La Sezione Faunistico (un tempo chiamata Parco Faunistico) si visita a piedi ed ospita numerose specie animali rappresentative dei cinque continenti, molte delle quali in pericolo di estinzione nel loro ambiente. Il Parco infatti è coinvolto in numerosi progetti internazionali di allevamento e salvaguardia di molti animali rari. 

Alcune caratteristiche della sezione Faunistico:
  • comprende più del 90% degli animali ospitati al Parco Natura Viva
  • il sentiero è lungo circa 4 km, e comprende alcune pendenze.
  • è suddiviso in Macro-Aree che rappresentano 5 continenti (Sentieri d'Africa, Oceania, Asia, America, Europa) + Extinction Park. Le Aree sono utili per organizzare la tua visita, e talvolta esse contengono sotto-aree come: Madagascar, Borealia, Chelonia, Amazonas, Fattoria.
  • è dotato di diversi Punti Ristoro (Ristorante, Bar, Fast Food), aree gioco e servizi igienici.
Tutti gli animali sono ospitati in ampi reparti che riproducono le caratteristiche dei loro habitat naturali, studiati da esperti ed adeguati alle esigenze specifiche della specie ospitata.

Una emozionante immersione in un percorso sorprendente dove barriere naturali permettono l'osservazione della natura e degli animali in tutta sicurezza: una passeggiata tra rinoceronti e ippopotami, l'osservazione dei primati da una prospettiva tutta nuova, con la possibilità di fermarsi a godere dello spettacolo i punti ristoro. Non mancano poi tigre siberiana, panda rosso, cammello, avvoltoi, pappagalli, lupi e tanti altri animali.

Uno sguardo nuovo sulla biodiversità, in tutto il suo splendore. 

Consulta la
GUIDA ALLA VISITA
per pianificare al meglio la tua visita al Parco!

 

SENTIERI D'AFRICA

intestazione-africa-sito-2018.jpg

Un percorso innovativo, un vero e proprio "safari pedonale" che permette al visitatore un'esperienza immersiva: camminare senza pericolo a poca distanza da ippopotami, rinoceronti e antilopi, poter ammirare i leoni da una gigantesca vetrata e provare il brivido di ammirarli da vicino, vedere bellissimi primati come scimpanzé, bertucce e cercopitechi in un'habitat naturale, e scoprire i simpatici suricati tramite vetrate che permettono di spiare la loro vita quotidiana. Il grande reparto dove antilopi sitatunga, springbok e gru coronate vivono assieme sembra un angolo di paradiso. Il bar Gombe, costruito in modo da riprodurre un lodge africano, permette relax e ristoro. Subito dopo segue la sotto-area Madagascar, dove è possibile esplorare la biodiversità di questa grande isola ammirando diverse specie di lemuri: lemuri catta, lemure del bambù, lemure dal ventre rosso, il misterioso fossa e il pappagallo vasa.
 

OCEANIA

intestazione-oce.jpg

Il percorso Oceania permette di vedere strani animali dall'Australia alla Nuova Zelanda. Qui abitano i pappagalli kea, i giganteschi emù, i canguri grigi orientali, i simpatici wallaby che così tanto ricordano canguri in miniatura, il pericoloso uccello casuario, la gru antigone, il cigno nero e altri anatidi australiani.
 

ASIA

intestazione-as.jpg

Un'ampia area è dedicata agli animali del continente asiatico, così vasto e che ospita così tanti animali celebri e a rischio di estinzione. Immersi nel bosco, tra i cespugli di bambù, si potranno ammirare panda rosso, cervo muntjak, tigre siberiana, cammello della Battriana, cavallo di Przewalski, leopardo delle nevi, antilope cervicapra e inoltre grandi ucelli eurasiatici, come l'avvoltoio gipeto, il capovaccaio, la cicogna nera, l'avvoltoio reale indiano e altri. Annidato tra la vegetazione, il fast food tematico asiatico "Manas" offre, con la sua area giochi, un momento di riposo e relax sotto l'ombra di giganteschi alberi.
 

AMERICA

intestazione-am.jpg

L'area americana, situata su una collina, permette al visitatore di perdersi tra le moltissime specie ospitate che ben rappresentano l'incredibile biodiversità del continente. Qui abitano molte specie di piccole scimmie, come i tamarini edipo, tamarini mani rosse e tamarini imperatore, saki faccia bianca e saimiri, oppure strani uccelli come l'hocco dall'elmo o l'hocco maggiore, l'elegante ibis rosso, per poi passare a ocelot e orso dagli occhiali. Segue la sotto-area Amazonas, che ospita coloratissimi pappagalli sudamericani: ara macao, ara gialla e blu, ara dalle ali verdi, ara militare e diverse amazzoni e conuri.
 

EXTINCTION PARK

intestazione-ext.jpg

In un viaggio nel tempo si potrà ripercorrere la storia della vita attraverso ricostruzioni accurate dei più spettacolari animali estinti. Le ricostruzioni sono in grandezza naturale e basate sulle più recenti scoperte scientifiche e frutto della collaborazione tra paleontologi, artisti e modellisti. Dai primi animali che popolarono la terraferma come ichthyostega, meganerura, arthropleura, diplocaulus, dicynodon, cynognatus, seguono i primi dinosauri: stegosaurus, camptosaurus, coelophysis, gojirasaurus, eubrontes. Non possono mancare i dinosauri più recenti e più spettacolari: iguanodon, elasmosaurus, spinosaurus, pteranodon, trodon, tyrannosaurus, parasaurolophus, triceratops e altri. Segue poi l'era dei mammiferi estinti: indricotherius, smilodon, megaloceros, tilacino e per finire le estinzioni dell'ultimo secolo, come dodo e colomba migratrice.
 
 

EUROPA

intestazione-eu.jpg


​Scopri gli animali dell’Europa, l’area del Parco Natura Viva dedicata agli animali che abitano assieme a noi il continente europeo: lupo grigio, lince, gatto selvatico, muflone, avvoltoio grifone, bisonte europeo, ibis eremita e tanti altri! Situata nella zona alta del Parco Faunistico, l’Europa è un percorso alla scoperta della biodiversità locale, dove puoi avvistare anche le batbox per i pipistrelli oppure le cassette nido per gli uccelli selvatici che trovano rifugio nel bosco di querce. Segue la sotto-area Borealia, dedicata invece agli animali del freddo: renna, gufo delle nevi, oca delle nevi e gufo reale siberiano!
 

Scarica la MAPPA e il REGOLAMENTO della sezione FAUNISTICO

Scarica il REGOLAMENTO della sezione FAUNISTICO

 

Consulta la
GUIDA ALLA VISITA
per pianificare al meglio la tua visita al Parco!

Nuove NORME
in preparazione all'apertura

Per effetto del DPCM e nel rispetto delle norme, è OBBLIGATORIO PRENOTARE la propria giornata di visita in anticipo, per consentirci di controllare gli ingressi e tutelare la sicurezza di tutti, secondo il limite di disponibilità giornaliera. 

Vuoi sostenere i 1200 animali del Parco con una donazione? clicca qui.

La nuova serra tropicale:
tanti affascinanti predatori per un'avventura mozzafiato

banner-logo-house-of-giants-parco-natura-viva-bussolengo-verona-serra-dei-giganti.jpg

Un viaggio alla scoperta dei luoghi che hanno visto l’evoluzione di specie giganti e nane. 

hog-mappa-200127-parco-natura-viva-house-of-giants.jpg


Lo sai che i giganti esistono davvero?

A volte in natura gli animali e le piante possono diventare grandissimi. Il gigantismo è uno dei fenomeni più strani e più belli dell’evoluzione, così come il suo opposto, il nanismo. Gli organismi che hanno modificato in questo modo le dimensioni del loro corpo vivono in luoghi molto particolari e per questo, spesso, sono fragili e minacciati.

titoli-hog.jpg

Clicca qui e scorri le curiosità sulle specie di House of Giants!


titoli-hog2.jpg

Curiosità e informazioni sul gigantismo, le leggende e gli animali!


titoli-hog3.jpg

Consulta il nostro diario di viaggio


 
titoli-hog4.jpg

Costruire House of Giants è stata un'avventura... rivivila con noi!


 

Nuove NORME E PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
 

Il Parco è aperto tutti i giorni. Per effetto del DPCM e nel rispetto delle norme, è OBBLIGATORIO PRENOTARE la propria giornata di visita in anticipo, per consentirci di controllare gli ingressi e tutelare la sicurezza di tutti, secondo il limite di disponibilità giornaliera. 
 

Vuoi sostenere i 1200 animali del Parco con una donazione? clicca qui.


Il Parco Natura Viva è diviso in due sezioni, entrambe incluse nel biglietto.
La sezione FAUNISTICO si visita a piedi, la sezione SAFARI si visita a bordo del proprio mezzo. 



CONSIGLI PER LA VISITA
Nelle giornate di grande affluenza possono formarsi code in entrata per la sezione Safari auto. Ti consigliamo di iniziare la visita dalla sezione Faunistico Pedonale (Fauna Park): è inclusa nel biglietto. Potrai visitare il Safari nel pomeriggio dello stesso giorno, entro l’orario di chiusura dello stesso, consultabile su www.parconaturaviva.it/orari 
 
schema-struttura-pnv-2018.jpg

Il Parco safari è una Sezione del Parco Natura Viva, incluso nel Biglietto Giornaliero Normale, che si visita a bordo del proprio autoveicolo (automobile, camper o pullman anche doppio) come un emozionante safari africano. Lungo il percorso si possono ammirare, a pochi passi dei finestrini, molti animali. Convivono in armonia più specie di agili antilopi, i maestosi buoi dei Watussi, i minacciosi gnu, tanti uccelli esotici ed autoctoni. Tra gli spettacolari carnivori che si possono ammirare vi sono i leoni, la iena maculata e i ghepardi.
 
Se non hai a disposizione la tua auto, clicca qui e scopri il servizio Jeep Safari
 
 
pdf_icon.png

Regolamento del Safari

mappa-safari-2018.jpg
 

Il Safari si può percorrere all'inizio o alla fine della propria visita del Parco. Non dimenticarti di visitare anche la sezione FAUNISTICO, la più grande, nella quale troverai centinaia di altre specie di animali!

Non hai a disposizione la tua auto?

servizio-jeep-400x400.jpg

Scopri il Servizio Jeep Safari

Nuove NORME E PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
 

Il Parco è aperto tutti i giorni.
Per effetto del DPCM e nel rispetto delle norme, è OBBLIGATORIO PRENOTARE la propria giornata di visita in anticipo, per consentirci di controllare gli ingressi e tutelare la sicurezza di tutti, secondo il limite di disponibilità giornaliera. 

 

Vuoi sostenere i 1200 animali del Parco con una donazione? clicca qui.



VIRTUAL TOUR PARCO NATURA VIVA

Un viaggio a 365° tra scatti aerei ed emozionanti fotosfere per una visita virtuale immersiva degli scorci più belli del Parco Natura Viva.

ENTRA ORA!

 
schermata-virtual-tour.jpg


LA BIODIVERSITÀ DALL’ALTO: ARRIVA LA VISITA VIRTUALE AL PARCO NATURA VIVA


Ci sono voluti un drone con fotocamera mobile ad altissima definizione, una squadra a terra con due piloti brevettati, una fotocamera sferica per scatti a 360 gradi e quasi 10 giorni di lavori sul campo, senza considerare il tempo impiegato nel post-produzione: da oggi i 42 ettari del Parco Natura Viva di Bussolengo offrono una nuova prospettiva di osservazione della biodiversità, ed è quella dall’alto. Un volo virtuale che regala non solo la sorpresa di sorvolare querce, ornielli e carpini - 4mila alberi, ultimi testimoni degli antichi boschi delle colline del Garda - ma anche di poter “scendere a terra” a girovagare tra i sentieri, osservando chi ha messo il muso a favore di camera tra i 1.500 animali ospitati.

“Non è stato semplice collegare le 150 “fotosfere” selezionate per ricomporre il puzzle dell’intera estensione anche perché la copertura arborea autoctona ha reso difficile, persino al drone, vedere gli animali oltre le fronde”, commenta Maria Ordinario, direttore marketing e comunicazione del Parco Natura Viva. “Ma siamo stati in grado di offrire, sia per la parte pedonale che per quella del Safari, un’esperienza di visita virtuale che oggi sembra essere diventata un “must” in molti ambiti della vita delle persone. Il Parco riaprirà dopo la breve pausa invernale il 3 marzo ma nel frattempo, la tecnologia ci mette a disposizione una visita gratuita, da una prospettiva insolita”.

Pippo, l’ippopotamo in bronzo fondatore del Parco, è il sempre il primo a salutare chi arriva, anche virtualmente. Da lui parte il tour tra i “continenti”: sentieri d’Africa, Oceania, Asia, America, Europa ed Extincion Park, durante il quale ci si può “alzare in volo” e “scendere a terra” quando si vuole. Durante gli scatti bisonti, fenicotteri, antilopi e leoni si sono fatti vedere, mentre alcuni sono rimasti per i fatti propri, sfidando l’esploratore virtuale in una “caccia alla specie”. Uno sguardo verticale anche al Safari, che invece di percorrere in macchina si esplora in un click, sia desktop che da mobile.

È possibile esplorare il Virtual Tour all’indirizzo www.parconaturaviva.it/virtualtour