Qualunque variazione, temporanea o permanente, dell’ambiente fisico in cui un animale vive costituisce un importante arricchimento strutturale. Ci sono molti modi per aumentare la complessità di un reparto: si possono piantare nuovi alberi e arbusti, cambiare la disposizione di tronchi e rocce, installare nuove strutture su cui arrampicarsi o migliorare quelle già presenti. È importante anche fornire agli animali diversi tipi di substrato, zone d'ombra e zone di luce, gradienti di temperatura e luminosità.
 
rinoceronte bianco
arricchimento-strutturale-leonessa.jpg arricchimento-strutturale-orso.jpg

Anche nuovi oggetti inseriti all'interno del reparto costituiscono un ottimo arricchimento strutturale: gli animali possono morderli, graffiarli, giocarci, usarli per arrampicarsi o sperimentare la consistenza di materiali diversi. Tutti questi cambiamenti concorrono a diversificare il più possibile i reparti degli animali, fornendo loro strutture che gli permettano di manifestare comportamenti tipici della specie.
 
arricchimento-strutturale-kea.jpg arricchimento-manipolativo-fossa.jpg arricchimento-manipolativo-scimpanze.jpg