Mission

L'impegnativo ruolo che il Parco Natura Viva di Bussolengo (VR) si è assunto, quale centro tutela di specie animali minacciate d'estinzione, è tanto ambizioso quanto stimolante. Oggi le funzioni istituzionali di un moderno giardino zoologico abbracciano la conservazione della biodiversità sotto molteplici aspetti e si possono riassumere in tre fondamenti:

Conservazione

La sopravvivenza degli ambienti naturali e di numerose specie animali e vegetali è seriamente minacciata dalla rapida crescita della popolazione mondiale e dal conseguente incremento nella domanda di risorse naturali. I fattori di rischio che incombono sull'integrità del sistema ecologico globale gravano anche sull'uomo, l'unica specie che con un comportamento assennato non solo potrebbe salvare se stessa, ma potrebbe adoperarsi per la conservazione della natura.

Per cercare di rispondere concretamente ai problemi di tutela dell'ambiente connessi allo sviluppo della civiltà umana, nel giugno del 1992 a Rio de Janeiro si è tenuta la Conferenza Mondiale delle Nazioni Unite, alla quale hanno partecipato i rappresentanti di 153 Paesi e che ha portato alla stesura di una Convenzione sulla Diversità Biologica, ratificata anche dal Parlamento Italiano nel 1994. In questo testo è stata riconosciuta l'importanza fondamentale delle azioni di conservazione delle specie viventi, raccomandando l'adozione di programmi per la tutela in situ ed ex situ.
 

Conservazione in situ

Conservazione ex situ

Per conservazione in situ si intendono tutte le azioni a favore della tutela delle specie minacciate che vengono attuate nelle aree di origine delle specie stesse. Il Parco è attivo in questo senso sia promuovendo attività di ricerca e sensibilizzazione, sia sostenendo associazioni che a livello internazionale sono coinvolte nella realizzazione di progetti di salvaguardia. Il Parco è anche coinvolto in progetti di reinserimento in natura di individui nati in cattività, come nel caso del bisonte europeo, dell'avvoltoio grifone e dell'ibis eremita.
Da anni, il Parco Natura Viva è impegnato nell'ideazione e nella collaborazione a progetti di tutela realizzati attraverso una fitta rete di contatti nazionali ed internazionali. Membro dell'Unione Italiana Zoo ed Acquari (UIZA), il Parco è iscritto all'Associazione Europea di Giardini Zoologici ed Acquari (EAZAEuropean Association of Zoos and Aquaria), la principale organizzazione europea per il coordinamento della conservazione ex situ, la promozione di azioni volte alla tutela degli habitat e alla reintroduzione in natura di esemplari nati nei centri zoologici, appartenenti a specie in pericolo di estinzione.
Dal 2002 il parco fa parte anche dell'Associazione Mondiale di Giardini Zoologici ed Acquari (WAZAWorld Association of Zoos and Aquariums).
Esplora i nostri progetti di conservazione!
La conservazione ex situ, riconosciuta a livello internazionale dalla Convenzione della Biodiversità, è uno dei fondamenti della vita del Parco, quotidianamente coinvolto nell'allevamento di specie animali lontani dal loro luogo di origine. Il Parco aderisce a numerosi programmi europei di allevamento in ambiente controllato, chiamati EEP (European Endangered species Programme), che prevedono la gestione degli esemplari ospitati nelle singole strutture come appartenenti a un'unica popolazione. Oltre a questi, il Parco è il coordinatore europeo dell'ESB (European StudBook), un programma di gestione meno intenso dell'EEP, per il lemure cattaDi supporto a questi programmi vi è un archivio di dati conservati secondo un sistema informatico internazionale, l'lnternational Species Information System (ISIS). 

Il Parco Natura Viva collabora inoltre con il nucleo CITES del Corpo Forestale dello Stato per quanto concerne l'attuazione delle norme che regolano il commercio e la detenzione di specie a rischio di estinzione secondo quando definito dalla Convenzione di Washington (CITES:Convention on International Trade of Endangered Species of wild fauna and flora) nel 1973.  
Leggi qui per scoprire cosa fa il Parco per gestire gli affidamenti

 
 

Ricerca

Il Parco Natura Viva è impegnato ad incoraggiare, sostenere e condurre ricerche che migliorino la gestione degli animali in cattività, che apportino benefici ai programmi di conservazione e che contribuiscano alla conoscenza scientifica di base degli animali e dei loro habitat naturali. La ricerca è uno degli obiettivi primari del Parco Natura Viva e la "Strategia mondiale degli zoo per la conservazione" sottolinea il ruolo importante che essa deve avere per i giardini zoologici moderni. La ricerca condotta negli zoo riveste ancora oggi un ruolo importante soprattutto per quelle specie elusive e schive che difficilmente sono osservabili in natura.
La ricerca attuata al Parco Natura Viva, in particolare, include sia studi sugli animali che studi sui visitatori.

Gli studi sugli animali focalizzano la propria attenzione sul comportamento, sul benessere, sulla nutrizione, sulle metodiche di allevamento, sull'arricchimento ambientale, sull'ecologia, sulla riproduzione e sulla conservazione. Inoltre vengono condotti studi anche studi sugli animali selvatici che frequentano spontaneamente l'area del Parco, come ad esempio l'avifauna, i micromammiferi e l'artropodofauna. Tutta la ricerca sugli animali condotta nel Parco non è invasiva ed è condotta principalmente mediante la semplice osservazione degli animali all'interno dei loro reparti.

Educazione ambientale

L'educazione ambientale che avviene nei giardini zoologici ha il compito fondamentale di avvicinare i visitatori agli animali ospitati, per accompagnarli a sviluppare la consapevolezza dell'importanza della conservazione delle specie.
In questo modo gioca un ruolo rilevante sia a livello ambientale che culturale: il progresso nella conservazione dipende infatti dallo sviluppo della comprensione da parte del pubblico delle relazioni che intercorrono tra le specie, l'ambiente e le azioni umane.
Fondamentale quindi l'apporto che l'educazione ambientale può fornire direttamente, attraverso l'interazione con i visitatori, ma anche intervenendo in fase progettuale per la creazione dei reparti degli animali o la realizzazione di progetti di conservazione.

Scopri il dipartimento educativo di Parco Natura Viva

Questi sono gli strumenti di cui disponiamo per realizzare e promuovere la conservazione degli animali e dei loro habitat a livello mondiale. Il Parco, nel corso dei suoi 40 anni di storia, ha sempre più visto se stesso come un luogo dove la gente possa essere motivata alla causa della conservazione della biodiversità, aumentando i propri sforzi nella creazione di programmi di educazione ed informazione alla conservazione ed in ricerche in situ ed ex situ improntate alla salvaguardia delle popolazioni animali e dei loro habitat.