3-5 ottobre 2013

Parco Natura Viva,
Bussolengo (VR)


Il Parco Natura Viva organizza e ospita il IV Convegno Nazionale della Ricerca nei Parchi dal 3 al 5 ottobre 2013. Il Convegno è dedicato alle indagini scientifiche condotte all’interno dei giardini zoologici e degli acquari, alle attività di ricerca e conservazione volte agli individui in natura e alla presentazione degli ultimi risultati stimolando così nuove ricerche in questo ambito. Per raggiungere questo obiettivo le sessioni plenarie e i workshop tratteranno affascinanti tematiche da diversi punti di vista.

Tematiche: wildlife research and conservation, behavioural research and animal welfare, cognitive research, visitor studies, veterinary research.
 
 
Le iscrizioni e i contributi scientifici dovranno pervenire entro il 20 settembre 2013 a:
segreteria.convegno@parconaturaviva.it


Contributi scientifici

 
È possibile presentare un contributo scientifico in forma di comunicazione orale o come poster. In questo caso, insieme alla scheda d'iscrizione, si dovrà compilare anche la scheda abstract e inviarla entro il 20 settembre 2013 in formato elettronico all'indirizzo e-mail segreteria.convegno@parconaturaviva.it oppure via fax al numero 045 6770247. Insieme alla scheda abstract sarà necessario inviare anche l'abstract in formato Microsoft Word.

Programma preliminare

 
 3 ottobre 4 ottobre 5 ottobre
Opening & welcome
Workshop: To plan an enrichment program
Icebreaker e serata danzante
Behavioural Research and Animal Welfare
Wildlife Research and Conservation
Il Parco nel Mondo: visita al crepuscolo
Cena di raccolta fondi
Cognitive research
Visitor studies
Veterinary research

Comitato Scientifico

Cesare Avesani Zaborra, Katia Dell'Aira, Marco Gamba, Elena Pilli, Camillo Sandri, Caterina Spiezio, Stefano Vaglio.

Invited Speaker

Il dr Richard Griffith dell'Università del Kent per parlare degli effetti sulla conservazione in situ delle azioni di allevamento in cattività.

Il dr Johannes Fritz, biologo austriaco del Konrad Lorentz Institute di Grunau (Austria) e padre del progetto di conservazione dell'ibis eremita.

Il dr Zjef Pereboom, ricercatore responsabile del Centre for Research and Conservation Royal Zoological Society of Antwerp, coordinatore del programma europeo volto alla conservazione ex situ del bonobo, co-chair della EAZA (Europan Association of Zoos and Aquaria) Research Committee ed editor della rivista Journal of Zoo and Aquarium Research.

Comitato Organizzatore

Caterina Spiezio, Barbara Regaiolli, Giorgio Ottolini.
 

Allegati

Scopri le immagini del convegno!


gallery_cr2013_1.jpggallery_cr2013_2.jpggallery_cr2013_3.jpggallery_cr2013_4.jpggallery_cr2013_5.jpggallery_cr2013_6.jpggallery_cr2013_7.jpggallery_cr2013_8.jpggallery_cr2013_9.jpggallery_cr2013_10.jpggallery_cr2013_11.jpggallery_cr2013_12.jpggallery_cr2013_13.jpggallery_cr2013_14.jpggallery_cr2013_15.jpggallery_cr2013_16.jpg

10-12 ottobre 2014

Parco Natura Viva,
Bussolengo (VR)


Il Parco Natura Viva organizza e ospita il V Convegno Nazionale della Ricerca nei Parchi dal 10 al 12 ottobre 2014. Il Convegno è dedicato alle indagini scientifiche condotte all’interno dei giardini zoologici e degli acquari e alle attività di ricerca e conservazione in natura. La presentazione degli ultimi risultati e il confronto con ricercatori italiani e internazionali stimoleranno nuovi studi nei diversi ambiti di ricerca, con un ricco programma che prevede sessioni plenarie, workshop, presentazioni orali e poster session.
 

Special Guest: Jane Goodall


Tematiche: wildlife research and conservation, behavioural research and animal welfare, cognitive research, visitor studies, veterinary research.
 
Le iscrizioni e i contributi scientifici dovranno pervenire entro il 10 settembre 2014 a:
segreteria.convegno@parconaturaviva.it


Contributi scientifici

 
È possibile presentare un contributo scientifico in forma di comunicazione orale o come poster. In questo caso, insieme alla scheda d'iscrizione, si dovrà compilare anche la scheda abstract e inviarla entro il 10 settembre 2014 in formato elettronico all'indirizzo e-mail segreteria.convegno@parconaturaviva.it oppure via fax al numero 045 6770247. Insieme alla scheda abstract sarà necessario inviare anche l'abstract in formato Microsoft Word.

Programma preliminare

 
10 ottobre 11 ottobre 12 ottobre
Opening & welcome
Session 1. Animal Behaviour & Evolution
Workshop: Elephant Welfare Project
Icebreaker
Session 2. Animal Behaviour & Welfare
Session 3. Comunication & Sociality
Session 4. Conservation
Session 5. Genetics, Behaviour & Education
Sunset visit
Social dinner
Session 6. Conservation Forum
Chimpanzee Greetings
Farewell Buffet

Comitato Scientifico

Caterina Spiezio, Barbara Regaiolli, Ellie Crisp, Giorgio Ottolini.

Comitato Organizzatore

Caterina Spiezio, Barbara Regaiolli, Sara Giraldoni, Giorgio Ottolini.
 

Allegati

Scopri le immagini del convegno!


gallery_cr2014_1.jpggallery_cr2014_2.jpggallery_cr2014_3.jpggallery_cr2014_4.jpggallery_cr2014_5.jpggallery_cr2014_6.jpggallery_cr2014_7.jpggallery_cr2014_8.jpggallery_cr2014_9.jpggallery_cr2014_10.jpggallery_cr2014_11.jpggallery_cr2014_12.jpggallery_cr2014_13.jpg

Programma del Convegno

Download
Il Parco Natura Viva organizza e ospita il VI Convegno Nazionale della Ricerca nei Parchi, dedicato alle indagini scientifiche condotte all’interno dei giardini zoologici e degli acquari e alle attività di ricerca e conservazione in natura. La presentazione degli ultimi risultati e il confronto con ricercatori italiani e internazionali stimoleranno nuovi studi nei diversi ambiti di ricerca, con un ricco programma che prevede sessioni plenarie, workshop, presentazioni orali e poster session. Venerdì 2 ottobre, nell'ambito del Convegno, si terrà un workshop teorico e pratico dal titolo: "Enriching the environment to guarantee the welfare". Domenica 4 ottobre il Convegno si chiuderà con una sessione molto speciale dedicata ai progetti di conservazione in situ: Conservation Forum.
 
vi_convengo_ricerca2.jpg
 
Tematiche
Behaviour and welfare 
Social relationship
Communication
Cognition
Veterinary science
Conservation education
In situ conservation
 
Programma
 
È disponibile il programma in formato pdf.

Invited speaker
Elisabetta Palagi
Primatologa e ricercatrice presso l’Università di Pisa, studia i primati dal 1992 e in particolare i lemuri dal 1996. Tra i suoi ambiti di ricerca figurano i meccanismi che i primati umani e non-umani adottano per incrementare la coesione sociale (reconciliation, consolation, appeasement) e le modalità con cui comunicano e scambiano informazioni ed emozioni (play, emotional contagion, rapid facial mimicry, empathy, social learning, cognitive development). I suoi studi su diverse specie di primati umani e non-umani sono volti a comprendere le cause prossime e remote della connessione emozionale tra gli individui.

Mauro Delogu
Dottore di ricerca e vincitore di una borsa di studio post dottorato, ha svolto attività di ricerca presso l’Istituto di Patologia Aviare dell’Università degli Studi di Bologna, quindi assegnista a contratto presso l’Istituto Nazionale per la Fauna Selvatica. A tutt’oggi afferisce quale ricercatore confermato al Dipartimento di Scienze Mediche Veterinarie dell’Università di Bologna. È attualmente responsabile del Servizio di Fauna Selvatica ed Esotica, SeFSE dell’Università di Bologna e dei laboratori correlati. Le sue attività di ricerca sono indirizzate alla conoscenza dell’ecologia dei patogeni, finalizzata allo studio delle patocenosi, e all'individuazione dei meccanismi evolutivi di interfaccia ecologica che correlano ambiente, specie selvatiche, specie domestiche e uomo.

Elisabetta Corrà
Giornalista e filologa, dopo una variegata esperienza nei media tradizionali ha lavorato a lungo come staff writer in contesto politico. Si occupa di estinzione e biodiversità per La Stampa dal 2013. Tra i suoi ambiti di ricerca, l’impatto delle migrazioni umane sulle faune del Pianeta nel Pleistocene e la simbologia animale in ambito etno-psicologico.

Corrado Teofili
Responsabile del Dipartimento di Conservazione e Biodiversità di Federparchi (Federazione Italiana dei Parchi e delle Aree protette) si occupa della gestione dei progetti internazionali su biodiversità, conservazione e sostenibilità. È inoltre coordinatore del comitato nazionale italiano dell’IUCN e membro della World Commission on Protected Areas. È co-editor delle Liste Rosse IUCN italiane per numerosi taxa e consulente del Ministero dell’Ambiente per tematiche inerenti alla biodiversità internazionale.

Joep Van de Vlasakker
Advisor Wildlife per Rewilding Europe, ha lavorato in importanti organizzazioni non governative come WWF, PAN parks, Large Herbivore FoundationBirdlife, ecc., impegnato nella conservazione della natura, nella lotta al bracconaggio e nella gestione delle aree protette. Nel corso degli anni ha preso parte a diversi progetti sul bisonte europeo ed è attualmente coinvolto nella reintroduzione di questa specie in diverse parti d’Europa.

Cristina Giacoma
Professore ordinario presso il Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi dell’Università di Torino, è una figura chiave nella gestione e coordinazione del Progetto Madagascar. Tale progetto si occupa dell’educazione degli studenti e delle comunità malgasce, di ricerca su campo e in cattività e di raccolta dati al fine di definire nuove strategie per la conservazione della fauna straordinaria del Madagascar. È inoltre coordinatrice da due anni del Progetto Volohasy-bambù nella foresta pluviale degli alberi dragoni di Maromizaha che ha l'obiettivo di combattere la perdita di ecosistemi forestali attraverso un'azione di riforestazione delle zone degradate e un'opera più specifica di habitat restoration focalizzata su alcune specie vegetali che rappresentano una risorsa fondamentale per alcune specie di lemuri.

Theodora Von Liechtenstein
Fondatrice e membro attivo nella realizzazione dei progetti della Green Teen Team Foundation, sostiene che tutti possano compiere grandi cambiamenti nella propria vita per tutelare la biodiversità del pianeta, in particolare i bambini. Per questo, la Green Teen Team Foundation si occupa di riunire giovani persone da tutto il mondo con lezioni, progetti e attività che le avvicinino al mondo naturale e forniscano loro importanti opportunità educative.