Uistitì pigmeo

Nome scientifico: Cebuella pygmaea
Classe: Mammiferi
Ordine: Primati
Famiglia: Callitricidi
Caratteristiche:
Dieta: Si nutre di frutta, germogli di piante, insetti ed essudati prodotti dagli alberi.
Distribuzione e Conservazione: L'uistitì pigmeo è una specie originaria di Bolivia, Brasile, Colombia, Ecuador e Perù. Il suo areale distributivo comprende le regioni pedemontane delle Ande nella Colombia meridionale e nel Perù meridionale-orientale, e si estende ad oriente attraverso la Bolivia settentrionale e il bacino amazzonico del Brasile. 
La specie è generalmente legata ad habitat forestali lungo i margini fluviali e la sua abbondanza in una specifica area dipende dalla disponibilità di questo tipo di ambienti; tuttavia, sembra si possa incontrare anche in foreste secondarie, purché si tratti di aree moderatamente influenzate dall’attività agricola e dalla caccia. Generalmente si sposta negli strati più bassi della foresta, mantenendosi nella vegetazione fitta del sottobosco.
Nonostante il suo areale distributivo sia particolarmente ampio e si tratti di una specie piuttosto comune, in certe parti dell’areale alcune popolazioni sembrano essere in declino, principalmente a causa della perdita d’habitat.Le principali minacce per questa specie sono la caccia e il prelievo di individui venduti come animali domestici.
 

rischio_minimo.png

La Lista Rossa dell'IUCN (International Union for Conservation of Nature) fornisce informazioni sullo stato di conservazione a livello globale di animali e piante. Il diverso grado di rischio di estinzione è rappresentato dalle categorie entro le quali vengono inserite le specie.
Fonte: www.iucnredlist.org

Riproduzione: L'uistitì pigmeo è generalmente considerato una specie monogama, in cui i gruppi sono costituiti dalla coppia dominante e la relativa prole. 
Tuttavia, in gruppi con più maschi, sono stati riportati casi di poliandria, in cui la femmina dominante si accoppia con diversi individui. 
La riproduzione sembra possa avvenire nell’arco di tutto l’anno, ed è di tipo cooperativo, dato che tutti i membri del gruppo partecipano alle cure parentali. La femmina può partorire da 1 a 3 piccoli, anche se nella maggior parte dei casi nascono 2 gemelli, dopo un periodo di gestazione di circa 4.5 mesi. Lo svezzamento si verifica attorno ai 3 mesi, mentre la maturità sessuale viene raggiunta a circa 1 anno e mezzo di età. 

Dove si trova nel Parco?

America