Tartaruga alligatore

Nome scientifico: Macroclemys temminckii
Classe: Rettili
Ordine: Testuggini
Famiglia: Chelidridi
Caratteristiche:
Dieta:
La tartaruga alligatore si nutre principalmente di pesci, ma può predare anche rane, serpenti, lumache, vermi, molluschi, gamberi altre tartarughe, includendo nella dieta anche piante acquatiche. Quando caccia, resta ferma sul fondale fangoso dei corsi d’acqua con la bocca spalancata e, grazie alla sua colorazione mimetica, è praticamente invisibile alle prede.
 
Distribuzione e Conservazione:
La tartaruga alligatore è endemica degli Stati Uniti e si incontra nei fiumi che si immettono nel Golfo del Messico. È una specie d’acqua dolce che vive generalmente nelle acque più profonde di grandi fiumi, canali, laghi e paludi, anche se i piccoli e i giovani vivono solitamente in piccoli ruscelli. La tartaruga alligatore compare come “Vulnerable” nella Lista Rossa della IUCN in quanto la popolazione è in lento declino e la specie sta scomparendo in alcune zone dell’areale. Questa specie è minacciata principalmente dall’alterazione dell’habitat, ma anche dal prelievo di individui venduti come animali domestici, dal mercato crescente della sua carne, dall’inquinamento e dall’accumulo di pesticidi.
 

vulnerabile.png

La Lista Rossa dell'IUCN (International Union for Conservation of Nature) fornisce informazioni sullo stato di conservazione a livello globale di animali e piante. Il diverso grado di rischio di estinzione è rappresentato dalle categorie entro le quali vengono inserite le specie.
Fonte: www.iucnredlist.org

Riproduzione:
La tartaruga alligatore è una specie solitaria e a riproduzione stagionale, che inizia generalmente in primavera, anche se in periodi diversi a seconda della località. Il nido viene scavato sulla terraferma, a una cinquantina di metri dall’acqua e ciascuna covata che in esso viene deposta può contenere fra 8 e 52 uova. L’incubazione si protrae fra i 100 e i 140 giorni e la maggior parte delle schiuse ha luogo in settembre o ottobre. Come in altri rettili, la temperatura di incubazione influenza il sesso dei nascituri, per cui temperature alte o basse portano alla produzione di femmine, mentre temperature moderate tendono a originare dei maschi. La maturità sessuale viene raggiunta fra gli 11 e i 13 anni e le tartarughe alligatore in cattività possono vivere fino a 70 anni.

Dove si trova nel Parco?

House of Giants