Lontra gigante del Brasile

Nome scientifico: Pteronura brasiliensis
Classe: Mammiferi
Ordine: Carnivori
Famiglia: Mustelidi
Caratteristiche: la lontra gigante deve il suo nome al fatto che è la più grande fra le lontre esistenti, è lunga circa due metri e può pesare oltre 30 kg. Nuota spingendosi con la coda molto potente e muovendo il tronco lungo in modo sinuoso. Ha le zampe palmate per nuotare meglio e una pelliccia idrorepellente che la mantiene asciutta e calda. Il colore è marrone, con una macchia bianca su mento e gola che è diversa da un individuo all’altro, rappresentando una caratteristica distintiva.
Dieta: la lontra gigante si nutre di pesce. Può cacciare sia da sola sia in gruppetti, se la profondità dell’acqua aumenta e la pesca diventa più difficile. Una lontra può mangiare dai 2,5 ai 4 kg di pesce al giorno, implementando la dieta con crostacei, serpenti e altri animali fluviali.
 
Distribuzione e Conservazione: la lontra gigante è endemica del Sud America, dove è distribuita nei bacini fluviali dell’Orinoco, del Rio delle Amazzoni e di La Plata, dalle Ande orientali fino alle regioni settentrionali di Argentina, Venezuela e Colombia. Si incontra vicino a fiumi, laghi o torrenti, come pure canali e piccole dighe ad uso antropico, purché offrano acqua dolce e calma, argini poco scoscesi e zone nascoste nella vegetazione.
La lontra gigante compare come “Endangered” nella Lista Rossa della IUCN e la sua popolazione è in continuo declino. In passato, questa lontra veniva cacciata per la pelliccia, con un grosso impatto per la popolazione di questa specie, mentre oggi le principali minacce sono legate alle attività antropiche, fra cui espansione urbana, pesca eccessiva e attività minerarie, che portano a distruzione e degrado dell’habitat e inquinamento dei sistemi fluviali in cui vive.
 

minacciata.png

La Lista Rossa dell'IUCN (International Union for Conservation of Nature) fornisce informazioni sullo stato di conservazione a livello globale di animali e piante. Il diverso grado di rischio di estinzione è rappresentato dalle categorie entro le quali vengono inserite le specie.
Fonte: www.iucnredlist.org

Riproduzione: la lontra gigante forma gruppi familiari composti da una coppia monogama con la prole di più annate. Vive in tane scavate negli argini fluviali o sotto tronchi caduti, dove stabilisce il proprio territorio, che viene difeso in modo aggressivo da tutto il gruppo. Durante la stagione riproduttiva, in tarda primavera o inizio estate, i due partner si accoppiano in acqua e dopo circa 70 giorni la femmina partorisce nella tana da uno a cinque piccoli. Questi ultimi rimangono nella tana per circa due o tre settimane, ma iniziano e seguire attivamente i genitori dopo circa un mese. Riescono a cacciare autonomamente una volta raggiunte le dimensioni degli adulti, a circa 9 o 10 mesi di età, mentre la maturità sessuale viene raggiunta a due anni.
 

Dove si trova?

House of Giants