Museo Nicolis

Il museo


Non è un Museo tradizionale è, piuttosto, uno spettacolare e modernissimo contenitore di cultura e di idee. Si chiama “Museo Nicolis dell’Auto, della Tecnica, della Meccanica“, inaugurato nel 2000 è a Villafranca di Verona, lo ha creato Luciano Nicolis, imprenditore veronese fondatore del Gruppo Lamacart,  che ha fatto confluire in questa opera la sua grande passione per la tecnica e la meccanica.

E’ uno dei più prestigiosi musei privati in Italia e in Europa. Aperto a varie forme di innovazione e sperimentazione, è vivace promotore di cultura e punto di attrazione per l’intero territorio. Gestito con criteri manageriali, è riconosciuto come esempio efficace e concreto di Museo–Impresa, cioè di istituzione culturale non convenzionale che promuove conoscenza e innovazione senza perdere di vista obiettivi di crescita e sviluppo.

Il museo racconta, attraverso centinaia di automobili, motociclette e biciclette, l’evoluzione dei mezzi di trasporto degli ultimi due secoli. Ma c’è molto di più in questo Museo-non-Museo: macchine fotografiche e per scrivere, strumenti musicali, oggetti introvabili.

I “numeri” delle 7 collezioni sono importanti: circa 200 auto d’epoca, 120 biciclette, 105 moto, 500 macchine fotografiche, 120 strumenti musicali, 100 macchine per scrivere, piccoli velivoli, una rara collezione di circa 100 volanti di Formula 1 e centinaia di opere dell’ingegno umano sono esposti secondo percorsi storici e stilistici; all’area espositiva si affiancano il Centro Congressi, lo Spazio delle Idee, le attività Turistiche, l’Archivio Storico, la sezione Didattica, la Biblioteca e un Bookshop fra i più forniti sul mondo dei motori.
Non è un caso che il Museo Nicolis rappresenti un “unicum” nel suo genere e venga indicato come emblematico della moderna cultura d’impresa.

I Nicolis, infatti, sono da oltre 80 anni imprenditori nel recupero di materie prime e secondarie, l’inizio risale al 1934 quando Francesco Nicolis, sensibile a ogni forma di risparmio e dotato di acuta intelligenza, decide di raccogliere ciò che gli altri gettano via: la carta da macero. Con l’aiuto del figlio Luciano, l’attività si espande velocemente e la nuova generazione, in pochi anni, riesce a dare un ulteriore slancio trasformando l’azienda di famiglia in un gruppo leader in Europa per il recupero della carta da macero e un sicuro punto di riferimento nel settore dei servizi ambientali internazionali.

Un’impresa volta a valorizzare la cultura nella interpretazione più attuale e appassionante di “heritage”, cioè di quei valori e di quella eredità culturale che racconta – anche attraverso gli oggetti – la storia delle persone, del lavoro, delle relazioni, del territorio, della società che le generazioni del passato hanno creato per quelle del futuro.
Per questo il Museo Nicolis è anche il cuore delle relazioni del Gruppo Lamacart, oggi presieduto dal figlio Thomas Nicolis, raccontando la vita di un uomo, Luciano Nicolis, che si è distinto per la sua intraprendenza lavorativa e per il suo grande amore per le auto d’epoca, racconta la storia del nostro Paese, della sua industria e di tutte quelle persone che si sono adoperate per il suo sviluppo.

Convenzione con il Parco Natura Viva

Sei andato a visitare il Museo Nicolis? Conserva il tuo biglietto quando vieni al Parco Natura Viva: avrei uno sconto sull'acquisto del tuo biglietto Parco Natura Viva alle casse! Promozione valida per l'anno 2017, non cumulabile con altre promozioni. Non utilizzabile durante domeniche o Festivi.

 

SCOPRI DI PIU'

 
logo-nicolis.jpg